Domande frequenti



E' possibile installare nel mio giardino una casetta in legno da adibire a deposito attrezzi?
L'installazione di depositi attrezzi da giardino realizzati in legno, è consentita solo nelle zone residenziali di tipo A, B e C, a patto che la superficie non sia superiore a mq 6,00 per ciascun lotto e l'altezza massima sia ml. 2,50. Devono essere posti ad una distanza minima dai confini di ml. 1,50, non allacciati ai pubblici servizi e liberamente appoggiati al suolo.
La loro installazione è subordinata alla presentazione di Denuncia di Inizio Attività.


Come devo procedere per realizzare un pergolato aperto?

Il montaggio all'interno di giardini e cortili privati, di pertinenza di edifici a destinazione residenziale non soggetti a tutela, di pergole aperte prive di qualsiasi tipo di copertura, che non sia quella vegetale, è consentito a patto che rispettino la distanza minima dai confini di ml 1,50.
Tale intervento è subordinato alla presentazione di Denuncia di Inizio Attività.


Box auto pieghevoli e tende parasole
...
Costituisce attività libera l'appoggio sul suolo, all’interno di giardini e cortili privati di pertinenza di edifici a destinazione residenziale non soggetti a tutela, di gazebo, tende parasole, e box auto contenuti entro le dimensioni di ml. 5,00 x 2,50 x h 2,50, facilmente smontabili, avvolgibili, pieghevoli o apribili, con struttura leggera e copertura in tessuto ad una distanza minima dai confini di ml. 1,50 (dell’avvenuta installazione deve essere data comunicazione al comune ai soli fini di catalogazione).


Alberi... ma a che distanza dal confine dovrebbero stare?

Secondo l'art. 892 del Codice Civile, devono essere osservate le seguenti distanze dal confine:

  1. tre metri per gli alberi di alto fusto. Rispetto alle distanze, si considerano alberi di alto fusto quelli il cui fusto, semplice o diviso in rami, sorge ad altezza notevole, come sono i noci, i castagni, le querce, i pini, i cipressi, gli olmi, i pioppi, i platani, e simili;
  2. un metro e mezzo per gli alberi di non alto fusto. Sono reputati tali quelli il cui fusto, sorto ad altezza non superiore ai tre metri, si diffonde in rami;
  3. mezzo metro per le viti, gli arbusti, le siepi vive, le piante da frutto di altezza non maggiore di due metri e mezzo. La distanza deve essere però di un metro, qualora le siepi siano di ontano, di castagno o di altre piante simili che si recidono periodicamente vicino al ceppo, e di due metri per le siepi di robinie.

La distanza si misura dalla linea del confine alla base esterna del tronco dell'albero nel tempo della piantagione o dalla linea stessa al luogo dove fu fatta la semina. Le distanze anzidette non si devono osservare se sul confine esiste un muro divisorio proprio o comune, purchè le piante siano tenute ad altezza che non ecceda la sommità del muro.