«Compostaggio, scelta concordata»



Questo l’orientamento dei sindaci dei tre Comuni dell’area Sud, che hanno siglato ieri il protocollo d’intesa
Zoggia garantisce la predisposizione del Piano provinciale dei rifiuti entro Pasqua

Chioggia

Il testo del protocollo d'intesa tra i Comuni di Chioggia, Cavarzere e Cona è ormai definito. L'incontro di ieri mattina presso il municipio di Chioggia è servito ai sindaci Fortunato Guarnieri, Pier Luigi Parisotto ed Anna Berto per perfezione - solo poche modifiche - la bozza già predisposta. Non servono ulteriori incontri. Nei prossimi giorni, una volta redatto il testo nella sua versione definitiva, i tre sindaci firmeranno il protocollo d'intesa per una soluzione concertata al problema di un impianto di compostaggio da realizzare nella parte meridionale della provincia di Venezia. All'incontro insieme con i tre sindaci anche il presidente della Giunta provinciale, Davide Zoggia, una rappresentanza dell'Aato-ambiente e dell'Asp di Chioggia. Proprio il presidente Zoggia, a conclusione dell'incontro ha riaffermato - "l'importanza di una soluzione concertata e condivisa per un problema, lo smaltimento dei rifiuti, delicato".

Lo stesso Zoggia, visto che il protocollo è collegato al Piano provinciale per lo smaltimento dei rifiuti di recente aggiornato ha affermato che "già oggi la Giunta provinciale si occuperà di questo piano per approvarlo" prevedendo che il Consiglio lo voti rendendolo efficace entro Pasqua.

In pratica per la scelta del sito dell'impianto di compostaggio ci sarà una decisione a tre tra i sindaci di Chioggia, Cavarzere e Cona seguendo indicazioni generali ed ovvie come la raccomandazione di evitare aree sensibili per la loro specifica collocazione o per valori paesaggistici. Il sindaco Guarnieri, a conclusione dell'incontro: "Ora c'è la prova provata - ha detto - delle garanzie presentate mesi fa dall'Amministrazione di Chioggia al Comitato civico di Ca' Pasqua e Ca' Bianca. Si disse allora che non c'era alcuna scelta che penalizzasse questa o quella località e che lo studio di fattibilità prodotto dall'Asp non trovava alcuna corrispondenza in atti dell'Amministrazione comunale di Chioggia".

La scelta del sito per il compostaggio, una volta che il Consiglio provinciale avrà approvato il Piano di smaltimento dei rifiuti sarà abbastanza rapida. La conclusione dovrebbe aversi entro il mese di maggio o al massimo entro il seguente mese di giugno.

Giorgio Boscolo


Tratto da:

link esterno al quotidiano Il Gazzettino di Martedì, 13 Marzo 2007