Impianto anti-allagamento Cona e Correzzola trovano l'accordo



INCONTRO BERTO-FECCHIO

Ha avuto esito positivo l'incontro promosso dall'amministrazione comunale di Cona con la cittadinanza volto ad illustrare la questione relativa all'impianto di sollevamento di via Padova e svoltosi al Centro Civico di Pegolotte. Nella sala riunioni erano presenti molti rappresentanti delle famiglie che abitano nella zona e che in caso di forti precipitazioni corrono seriamente il pericolo di allagamenti. Alla riunione ha partecipato anche il sindaco di Correzzola Mauro Fecchio invitato dal sindaco di Cona Anna Berto in quanto l'impianto di sollevamento per risolvere la problematica dovrebbe essere realizzato nel Comune limitrofo.

"L'Amministrazione di Cona - ha esordito Berto - ha ritenuto doveroso nei confronti della cittadinanza indire questa riunione e fare il punto della situazione, dal momento che si tratta di un problema molto sentito e che riveste anche il carattere dell'urgenza". Dopo avere ringraziato il sindaco Fecchio per essere intervenuto e il Consorzio di Bonifica Adige Bacchiglione, rappresentato dal presidente Graziano Tasinato, per il supporto tecnico e per l'utile collaborazione data al Comune di Cona , il sindaco Berto ha dato la parola al responsabile dei Servizi tecnici comunali, il geometra Mauro Bellotti che ha illustrato il progetto preliminare redatto dall'ingegner Zumbo dello Studio Compagnia delle Acque di Monselice.

Il sindaco Fecchio ha quindi chiarito che il parere positivo alla realizzazione dell'impianto di sollevamento da parte del Comune di Correzzola potrà essere dato non appena il Comune di Cona fornirà le ampie e necessraie garanzie sul fatto che nel canale Rebosola sverseranno esclusivamente acque bianche; ha inoltre evidenziato che dovranno essere presi tra i due Comuni precisi accordi in ordine alla manutenzione della strada arginale che costeggia il canale che è in territorio di Correzzola ma è utilizzata anche dalla cittadinanza di Cona .

Il sindaco Berto ha puntualizzato che entrambi gli argomenti erano già stati affrontati alla presenza dei rispettivi tecnici comunali nell'incontro informale tenutosi a Correzzola a marzo, ed ha fornito ampie rassicurazioni in merito, evidenziando che il progetto è ancora in fase preliminare e quindi, come tale, gli si possono apportare tutte le modifiche e le migliorie idonee a risolvere tutte le evidenziate problematiche di carattere tecnico.I cittadini di Cona direttamente interessati dagli allagamenti si sono dichiarati sollevati per il fatto che tra i due Comuni vicini sono in corso precisi accordi finalizzati alla soluzione del problema in via definitiva.



Tratto da:

link esterno al quotidiano Il Gazzettino di Venerdì, 8 Giugno 2007