Compostaggio, individuati dodici siti



INCONTRO IN PROVINCIA SUL FUTURO IMPIANTO

Tre sono nel territorio comunale di Chioggia, cinque nel Cavarzerano e quattro a Cona

Una riunione presso la sede provinciale dell'assessorato per le Politiche del territorio fa fare un passo avanti al problema della scelta del sito dove realizzare un impianto di compostaggio, che tratterà la parte umida dei rifiuti urbani e che deve ricadere nella parte meridionale della provincia. Presenti rappresentanti dei Comuni di Chioggia, Cavarzere e Cona . L'impianto sarà localizzato nel territorio di uno di questi Comuni. Per la circostanza il Comune di Chioggia è stato rappresentato da Gian Paolo Convento, assessore ai Lavori pubblici. Dopo i primi incontri nei quali sono stati delineati i criteri per la scelta del sito e le assemblee, a Cavarzere e Cona , dove questi criteri sono stati illustrati, l'altro giorno utilizzando una carta provinciale sono stati individuati 12 possibili siti. Di questi 3 ricadono nel territorio del Comune di Chioggia, 5 in quello di Cavarzere e 4 nel Comune di Cona . Dei 3 individuati in Comune di Chioggia, uno, quello in prossimità dell'ex base aeronautica di Ca' Bianca presenta delle controindicazioni: l'utilizzo di quest'area comporterebbe problemi di bonifica indispensabili per insediarvi una struttura di compostaggio ed inoltre risulta troppo vicina al parco archeologico che dovrebbe avere quale elemento principale la torre di Bebe. Gli altri 2 sono stati individuati rispettivamente in un'area di confine tra i Comuni di Chioggia e Cavarzere e tra Chioggia ed il territorio della Provincia di Padova.

Uscendo dall'incontro Gian Paolo Convento ha dichiarato che "s'è trattato di un momento assolutamente interlocutorio" premurandosi di spegnere sul nascere "qualsiasi possibile allarme" tra la popolazione. La scaletta determinata in Provincia prevede un prossimo incontro il 13 di luglio. Si procederà quindi a visite ad impianti del tipo che si vuol realizzare e si prenderà in considerazione anche il tema delle nuove tecnologie per le fonti inquinanti. La Provincia inoltre ha in programma una serie di incontri riservati ai Comitati che sono sorti in varie zone a tutela dei rispettivi territori. Per quanto riguarda Chioggia il Comitato che rappresenta le frazioni di Ca' Pasqua e Ca' Bianca che per primo ormai più d'un anno fa . quando l'Asp predispose un piano di fattibilità per un impianto di compostaggio, ha dato l'allarme.

G.B.



Tratto da:

link esterno al quotidiano Il Gazzettino di Venerdì, 22 Giugno 2007