ĞUna sola Asl con Cavarzere e Conağ



È la proposta espressa dai consiglieri della lista civica "Chioggia popolare" alla luce degli annunciati riaccorpamenti delle aziende sanitarie

Chioggia

Sempre in primo piano a Chioggia il tema della sanità, sul quale prende posizione anche la Lista civica "Chioggia popolare", due i rappresentanti in consiglio comunale e Riccardo Rossi come assessore di riferimento. Giuseppe Casson ed il collega consigliere Massimiliano Tiozzo sintetizzano all'osso la situazione evidenziando quello che risulta, a loro dire, un evidente paradosso. Quando nel 1995 fu costituita l'Asl 14, l'unica interprovinciale con Chioggia, Cavarzere e Cona in provincia di Venezia e nove altri Comuni in provincia di Padova, molti hanno tuonato che si trattava di una creazione sbagliata. "Gli stessi ora - sottolinea Casson - vogliono mantenerla in piedi a tutti i costi e si prefiggono un intervento ostruzionistico in commissione consiliare regionale prevedendo di opporre 500 emendamenti al progetto di legge per il passaggio di Piove di Sacco e degli altri Comuni all'Asl 16 di Padova". Insomma, questo il succo della questione: se è stato sbagliato costituire l'Asl 14 perché accanirsi a volerla mantenere a tutti i costi? Piove di Sacco e gli altri Comuni della Saccisica vogliono uscire dall'Asl 14? "Bene, ponti d'oro - argomentano Casson e Tiozzo - L'ospedale di Chioggia ed il territorio dei tre Comuni avranno modo così di adeguare strutture e servizi a quelle che sono le esigenze che l'indagine epidemiologica mette in primo piano". Un'operazione che dovrebbe durare almeno un quinquennio al fine del quale verificare se gli obiettivi sono stati raggiunti. Il tutto con la consapevolezza che Chioggia deve avere un ospedale di rete, un presidio "normale" ricorrendo per le prestazioni di alta specializzazione ai centri che dispongono di queste caratteristiche.

L'ultima considerazione i rappresentanti della lista civica "Chioggia popolare" la dedicano ad un nuovo ospedale per Chioggia, richiesta avanzata anche dai primari. L'ospedale di Mestre è ormai realizzato, altri "sono in corso di realizzazione o comunque ormai in avanzata fase di progettazione come quelli di Este-Monselice, Schio-Thiene e Padova. È troppo immaginare anche per Chioggia un nuovo ospedale che venga edificato su basi concettuali nuove e moderne?".

G.B.



Tratto da:

link esterno al quotidiano Il Gazzettino di Domenica, 30 Settembre 2007