«Ci apettavamo da Parisotto un consiglio comunale aperto ma dell'iniziativa non abbiamo pił avuto alcuna notizia»





Dove vanno Piove di Sacco ed altri sette comuni della Saccisica posto che Legnaro ormai sta per entrare nell'Asl 16 di Padova uscendo dalla 14 di Chioggia? Ci sono ben due progetti di legge che prefigurano soluzioni differenti. Uno, presentato ai primi dello scorso agosto e sostenuto da un fronte trasversale che segna l'approdo di Piove di Sacco e degli altri Comuni nell'Asl di Padova ed un altro, formalizzato dai consiglieri regionali Cortelazzo e Zanon, An, che li vuole invece mandare nell'Asl 17, di Este Monselice. "Tutta la Saccisica - sottolinea Renzo Varagnolo, responsabile della Camera del lavoro di Chioggia, Cavarzere e Cona , è in gran movimento sul tema della sanità: riunioni, incontri praticamente a getto continuo: Chioggia ha prodotto un ordine del giorno dopo alcuni incontri in commissione consiliare. Del quale abbiamo perso le tracce. Cavarzere ha provocato una seduta consiliare cui siamo stati invitati". Varagnolo riferisce di essersi fatto l'opinione, nel corso dei lavori di quella commissione che "le idee se non l'interesse per la questione sanitaria non siano le une chiare, l'altro importante. Eppure - prosegue il sindacalista - la città vive il problema legato alla costituzione della Cittadella della salute che, per quanto mi riguarda, ha provocato il passaggio dai 150 dipendenti di prima, quando c'era l'ospedale, ai 15 di adesso. Da quella seduta di commissione - conclude Varagnolo - siamo usciti dopo che il sindaco Parisotto s'era assunto l'impegno di una seduta di Consiglio aperto sul tema sanità. Di un'iniziativa del genere fin qui non abbiamo avuto più alcuna notizia".



Tratto da:

link esterno al quotidiano Il Gazzettino di Mercoledì, 31 Ottobre 2007