«Non abbiamo lasciato soli gli imprenditori»




Cona

«Non abbiamo lasciato soli gli imprenditori. Anzi le loro richieste, per ciò che compete al Comune, sono già state risolte o lo saranno a breve». Il sindaco di Cona, Anna Berto, replica alle accuse di «disattenzione» verso il mondo produttivo che gli esponenti di Unindustria Loredano Grande e Francesco Tamiazzo, le avevano rivolto martedì. «Grande e Tamiazzo mi avevano già segnalato questi problemi in luglio - dice Anna Berto - e ci siamo mossi subito. L’illuminazione in via Risorgimento è stata sistemata, a Cantarana il problema non c’è. In primavera partiranno i lavori per una nuova condotta del gas, adatta alle esigenze delle aziende, dopo la proroga, votata in consiglio comunale a dicembre, della convenzione con Edison. La nuova rotonda di Cantarana, indispensabile per la sicurezza stradale, in accordo con gli imprenditori è stata progettata in modo da non ostacolare l’accesso alla zona Pip. Lo sfalcio dell’erba è stato carente in passato, per mancanza di fondi, in tutto il territorio comunale: in futuro cercheremo di essere più efficienti. Le strade dell’area Pip, realizzate dall’ex Cosecon devono essere ripristinate da questa società, non dal Comune. Abbiamo già incaricato un legale di avviare una procedura d’urgenza perché la società adempia al suo dovere». «Capisco i problemi degli imprenditori - conclude il sindaco - ma dopo gli interventi attuati dal comune questa polemica ha solo un sapore elettoralistico».

(Diego Degan)

   

Tratto da:

link esterno al quotidiano La Nuova di Venezia di Venerdì, 30 gennaio 2009