Duemila donne allo screening della mammella




Chioggia

In due anni di attivazione dello screening del tumore alla mammella da parte dell’Asl 14 di Piove di Sacco sono 13 le donne che, dopo la mammografia e gli approfondimenti successivi, sono state operate per patologia neoplastica.  Il primo bilancio di questa iniziativa indica anche che a Cavarzere e Cona, su 2.149 donne invitate, si sono sottoposte alla mammografia gratuita 1.345, delle quali 127 sono risultate non negative; a Chioggia le adesioni sono state 2.235, 135 quelle risultate non negative. «Noi tutti - ha dichiarato ieri il dottor Massimo Boscolo Nata - auspichiamo che la popolazione dell’Asl 14 aderisca più di quanto abbia fatto finora: purtroppo solo il 53% delle donne rispondono all’invito per lo screening mammografico, mentre l’aspettativa regionale è superiore al 60%». L’invito ha toccato una fascia di età che va dai 50 ai 69 anni; la campagna di diagnosi tempestiva del tumore alla mammella è partita nell’autunno del 2007 nei comuni di Cavarzere e Cona per approdare in primavera di quest’anno nel territorio clodiense.

   

Tratto da:

link esterno al quotidiano La Nuova di Venezia di Venerdì, 6 febbraio 2009