Sostegno famiglie numerose



 
La Regione Veneto ha varato un programma di interventi economici straordinari a favore delle famiglie con parti trigemellari e delle famiglie con numero di figli pari o superiore a quattro.
Il provvedimento è stato approvato dalla Giunta Regionale (DGR n. 1488 del 18 settembre 2017) e con tale iniziativa la Regione intende offrire, tramite i Comuni, un supporto economico una tantum denominato “Bonus Famiglia”.

BENEFICIARI
FAMIGLIE CON ALMENO QUATTRO FIGLI O PARTI TRIGEMELLARI.

TERMINE E PRESENTAZIONE DEL LA DOMANDA
Come previsto nell'Allegato A, i beneficiari del bonus sono:
  • famiglie con parti trigemellari (l'importo del bonus è di euro 900,00)
  • famiglie con numero di figli pari o superiore a quattro (l'importo è di euro 125,00 a figlio)
Per i parti trigemellari vanno elencati nella domanda i figli gemelli conviventi o non, di età inferiore o uguale a 26 (27 anni non compiuti) e a carico IRPEF.
Per le famiglie con quattro e più figli, vanno elencati nella domanda i figli conviventi e non, di età inferiore o uguale ai 26 anni (27 anni non compiuti) e a carico IRPEF (modulo dati relativi ai figli conviventi e non).
Il bonus verrà concesso sulla base della graduatoria che stilerà il Comune e che dovrà essere recepita dalla Regione Veneto secondo il valore crescente dell'ISEE, fino ad esaurimento dei fondi disponibili di euro 2.500.000.

REQUISITI PER POTER RICHIEDERE IL BONUS
Il contributo può essere richiesto da uno dei due genitori, purché in possesso dei seguenti requisiti, al momento della presentazione della domanda al Comune di residenza:
  • essere residente nella Regione del Veneto;
  • possedere un titolo di soggiorno valido ed efficace, nel caso in cui abbia una cittadinanza non Comunitaria;
  • avere un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) in corso di validità da euro 0 a euro 20.000,00;
  • avere figli conviventi e non, di età inferiore o uguale a 26 (27 anni non compiuti) e a carico IRPEF.
Per i cittadini di Stati non appartenenti all’Unione, regolarmente soggiornanti in Italia, relativamente a certificati o attestazioni rilasciati dalla competente autorità dello Stato estero, si rimanda a quanto previsto dall’art.3 del DPR n. 445/2000.

TERMINE E PRESENTAZIONE DEL LA DOMANDA
Il richiedente, entro il termine perentorio delle ore 12.00 del 31 ottobre 2017, deve compilare e consegnare al Comune di residenza, esclusivamente su appuntamento, la “DOMANDA DEL CONTRIBUTO ALLE FAMIGLIE CON PARTI TRIGEMELLARI E ALLE FAMIGLIE CON NUMERO DI FIGLI PARI O SUPERIORE A QUATTRO. ANNO 2017”, (Allegato B DGR n.1488 del 18.09.2017), completa dei documenti richiesti.

GRADUATORIA
Entro il 30/11/2017 il Comune di Cona:
  • stila la graduatoria finale utilizzando lo schema tipo di cui all’Allegato C - DGR n. 1488 del 18 settembre 2017;
  • la approva con Deliberazione di Giunta Comunale;
  • trasmette alla Regione Veneto – Direzione Servizi Sociali, tramite pec, il suddetto provvedimento di Giunta Comunale.
In caso di parità di I.S.E.E., la Regione darà precedenza nella graduatoria ai nuclei in possesso (di uno o più) dei requisiti aggiuntivi sotto specificati, di cui verrà richiesta l’attestazione a seguito della verifica istruttoria:
  • stato di disoccupazione di uno dei due genitori, comprovato da apposita autocertificazione
  • invalidità di uno dei componenti il nucleo familiare, comprovata da certificato rilasciato da Commissione medica

PER INFORMAZIONI
Ufficio Assistenza
Dr.ssa Lara Rubinato
tel. 0426/308923 (lun., merc. e giov. mattina, e mart. pomeriggio)
apertura al pubblico martedì ore 17.00-18.00 e giovedì ore 9.00-12.00